Statuto di LPI

Risoluzione degli amministratori
di Linux Professional Institute Inc.

Risoluzione dei direttori di Linux Professional Institute Inc. (la Corporazione) allo scopo di autorizzare il trasferimento della Corporazione in un'altra giurisdizione ai sensi delle disposizioni del Companies Act (New Brunswick) e di autorizzare una domanda di Certificato di Continuità in Canada Non -for-profit Corporations Act (CNCA).

 

sfondo

R. La Corporation è stata costituita ai sensi del Companies Act (New Brunswick) da Letters Patent, datata 25 il giorno di ottobre, 1999.

B. È ritenuto nel migliore interesse della Corporazione che esso sia continuato ai sensi della CNCA.

 

Sia risolto che:

1. Previa conferma da parte di una risoluzione speciale dei membri della Corporazione:

(a) La Società è autorizzata e diretta a presentare una domanda, ai sensi delle sottosezioni 213 (1) (a) e (b) della CNCA, al Direttore nominato ai sensi della CNCA per un Certificato di Continuità della Società;

(b) Sono approvate la Domanda di Certificato di Continuità della Società e Avviso di Indirizzo della Sede legale iniziale e Primo Consiglio di amministrazione, nella forma allegata come Appendice 1, fatte salve eventuali modifiche o modifiche accidentali apportate dal segretario del società all'indirizzo iniziale della sede legale e primo consiglio di amministrazione per riflettere accuratamente il primo consiglio di amministrazione prima del deposito;

(c) Statuto n. 1 della Società intitolato "General By-law of Linux Professional Institute Inc." comprese eventuali modifiche, è abrogato con effetto dalla data in cui la Società continua sotto il CNCA e il nuovo statuto numero 1, intitolato "Un regolamento relativo in generale alla conduzione degli affari di Linux Professional Institute Inc.", che è stato presentato a questa riunione ed è allegato come Allegato 2, è approvato ed entrerà in vigore alla stessa data; e

(d) La Corporation è autorizzata a presentare tutti i documenti richiesti e ottenere i consensi richiesti dalla Provincia di New Brunswick ai sensi della sezione 29.1 della Companies Act (New Brunswick) per continuare la Corporation ai sensi della CNCA.

2. Dopo la conferma da parte di una delibera speciale dei membri della Società, uno qualsiasi degli amministratori e funzionari della Società è autorizzato a intraprendere tutte queste azioni ed eseguire e consegnare tutta tale documentazione, inclusi gli Articoli di Continuità allegati, il Registro Iniziale Indirizzo dell'Ufficio e Primo Consiglio di Amministrazione (come eventualmente modificato coerentemente con il comma 1(b) della presente delibera) nelle forme stabilite dal Direttore ai sensi del CNCA e dello Statuto n. 1, e l'eventuale documentazione nelle forme richieste dal Amministratore ai sensi del Companies Act (New Brunswick), che sono necessarie o auspicabili per dare attuazione a questa risoluzione.

 

Programma "A" allegato agli articoli di seguito
di Linux Professional Institute Inc.

4. La dichiarazione di intenti della Corporation è:

(a) Promuovere lo sviluppo e l'uso a livello mondiale della tecnologia dell'informazione open source;

(b) definire standard di competenza nello sviluppo e nell'uso della tecnologia dell'informazione open source e certificare le persone che hanno soddisfatto tali standard;

(c) Assicurare che gli standard appropriati di addestramento siano adottati e mantenuti da persone in possesso di certificazioni concesse loro dalla Corporazione;

(d) rappresentare e promuovere gli interessi delle persone in possesso di certificazioni concesse loro dalla Corporazione;

(e) operare in modo tale da rendere la Corporation riconosciuta e visibile come autorità globale in materia di certificazione nello sviluppo e nell'uso della tecnologia dell'informazione open source; e

(f) Fare tutte le altre cose che sono accidentali o favorevoli al raggiungimento degli oggetti di cui sopra.

 

Programma "B" allegato agli articoli di seguito
di Linux Professional Institute Inc.

8. Eventuali disposizioni aggiuntive:

(a) La Società deve essere condotta senza lo scopo di guadagno per i suoi membri e qualsiasi profitto o accrescimento della Società deve essere utilizzato a fini di promozione dei suoi scopi.

(b) Gli amministratori possono nominare uno o più amministratori aggiuntivi che restano in carica per un periodo che scade non oltre la chiusura della prossima riunione annuale dei membri, ma il numero totale degli amministratori così nominati non deve superare un terzo del numero degli amministratori eletti nella precedente riunione annuale dei membri.

 

Sommario

1. Generale
Definizioni 1.1
interpretazione 1.2
Sigillo aziendale 1.3
1.4 Registered Office
Esecuzione di documenti 1.5
1.6 Fine esercizio
Accordi bancari 1.7
Bilancio annuale 1.8
Poteri di prestito di 1.9
1.10 Calcolo del tempo
Libri e registri 1.11
 

2. Appartenenza
Condizioni di iscrizione 2.1
Quote e certificati di appartenenza 2.2
Membro 2.3 in regola
2.4 Trasferimento dell'iscrizione
2.5 Cessazione dell'iscrizione
2.6 Disciplina dei membri
Trattamento 2.7 delle iscrizioni precedenti
 

3. Riunione dei membri
Riunioni annuali di 3.1 
3.2 Special Meetings
3.3 Luogo delle riunioni dei membri
3.4 Avviso di riunione dei membri
Avviso 3.5 di affari speciali
Avviso di rinuncia a 3.6
3.7 Presidente della riunione 
3.8 Quorum
3.9 Persone autorizzate ad essere presenti
3.10 Adjournments
 

4. Votazione dei membri
Data di registrazione 4.1
4.2 Absentee Voting by Electronic Ballot 
4.3 Absentee Voting by Proxy
4.4 Partecipazione per via elettronica alle riunioni dei membri
4.5 Riunione dei membri tenuta interamente per via elettronica
4.6 voti da governare
Votazione 4.7
4.8 Chiusura dei sondaggi
Risultati della votazione di 4.9
4.10 Altre condizioni
Risoluzione 4.11 in Lieu of Meeting
 

5. registi
5.1 Composizione del consiglio di amministrazione 
Qualifiche 5.2
Nomina 5.3 ed elezione degli amministratori 
5.4 Ufficiale di ritorno
5.5 Durata del mandato
5.6 Vacancy in Office 
Remunerazione 5.7
Dipendenti, consulenti, ecc. Di 5.8
 

6. Responsabilità del consiglio di amministrazione e protezione degli amministratori e dei dirigenti
Responsabilità della scheda 6.1
Standard di assistenza 6.2 
Limitazione di responsabilità 6.3 
Indennizzo 6.4 
Anticipo dei costi 6.5
Assicurazione 6.6
 

7. Riunioni dei direttori
7.1 Luogo delle riunioni
7.2 Calling of Meetings
Avviso di convocazione di 7.3
7.4 Primo incontro del nuovo consiglio
Riunioni regolari di 7.5
Presidente della riunione di 7.6
7.7 voti da governare
7.8 Quorum
7.9 Partecipazione alle riunioni degli amministratori per via elettronica
Ospiti 7.10 alle riunioni del consiglio
Verbali delle riunioni di 7.11
 

8. ufficiali
8.1 Descrizione degli ufficiali
Appuntamento 8.2
8.3 con più uffici 
Termine e rimozione di 8.4 
8.5 Vacancy in Office
 

9. comitati
Comitati ad hoc del consiglio 9.1
Comitati consultivi 9.2
Regole 9.3 applicabili ai comitati
Comitato esecutivo 9.4
9.5 Nomination Committee
Comitato finanziario e di audit di 9.6
 

10. Avviso
Metodo 10.1 per dare avvisi
10.2 Invalidità di qualsiasi disposizione del presente Statuto
Omissioni ed errori 10.3
Esonero da preavviso 10.4
 

11. Politiche
 

12. Regole d'ordine
 

13. Commercialista
 

14. Modifiche statutarie
 

15. Abrogazione di precedenti statuti
 

16. Data effettiva

 

Statuto numero 1

Uno statuto relativo in generale alla conduzione degli affari di Linux Professional Institute Inc. (la "Società")

 

1. Generale

Definizioni 1.1

Nel presente Statuto e in ogni altro Statuto della Società, a meno che il contesto non richieda diversamente:

(a) "Atto" indica il Canada No-profit Corporations Act SC 2009, c. 23 ivi compresi i Regolamenti emanati ai sensi della Legge_, e l'eventuale statuto o regolamento eventualmente sostituito, come di volta in volta modificato;

(b) “Articolo” indica il brevetto originale o riformulato, l'atto costitutivo o l'atto di modifica, fusione, continuazione, riorganizzazione, sistemazione o rilancio della Società;

(c) “Consiglio” indica il consiglio di amministrazione della Società;

(d) "giorno lavorativo" indica qualsiasi giorno diverso da sabato, domenica o giorno festivo nella provincia dell'Ontario o del Canada;

(e) “Statuto” indica il presente Statuto e qualsiasi altro Statuto della Società come modificato e che è in vigore ed in vigore;

(f) “Presidente” indica il presidente della Società;

(g) “Clausola” indica la clausola del presente Statuto;

(h) “Amministratore” indica un amministratore della Società;

(i) “Elezione degli Amministratori” indica il processo di elezione degli Amministratori;

(j) "Periodo di elezione" ha il significato ad esso attribuito nel Paragrafo 5.3(f);

(k) “Comitato Esecutivo” indica il comitato di cui alla Sezione 9.4;

(l) “Comitato Finanze e Audit” indica il comitato di cui alla Sezione 9.6;

(m) "Associazione finanziaria" indica qualsiasi situazione in cui due (2) o più persone hanno lo stesso datore di lavoro direttamente o indirettamente attraverso la proprietà aziendale comune o in altro modo o sono finanziariamente associate, ad esempio, da fonti simili di reddito da lavoro dipendente o, reddito di consulenza;

(n) "riunione dei membri" include una riunione annuale dei membri di cui alla Sezione 3.1 o una riunione speciale dei membri di cui alla Sezione 3.2;

(o) "membro" senza ulteriori qualifiche indica un membro della Società;

(p) " Candidati dei membri " sono quei candidati all'elezione a Consiglieri che sono nominati direttamente dai singoli membri, hanno il sostegno di almeno venti (20) membri e soddisfano comunque i criteri per qualificarsi come tali, il tutto in conformità con le Politiche applicabili o deliberazioni approvate dal Consiglio;

(q) “Amministratori dei Soci” indica gli Amministratori descritti nel Sottoparagrafo 5.3(c)(i) ;

(r) “Membri del Comitato per le nomine” indica le persone che compongono il Comitato per le nomine come più in particolare descritto nella Sezione 9.5;

(s) “Comitato per le nomine” indica il comitato di cui alla Sezione 9.5;

(t) “Candidati del Comitato per le Nomine” indica quei candidati all'elezione ad Amministratori che sono nominati dal Comitato per le Nomine e soddisfano comunque i criteri per qualificarsi come tali, il tutto in conformità con le Politiche applicabili o le risoluzioni approvate dal Consiglio;

(u) “Amministratori del Comitato per le nomine” indica gli Amministratori descritti nel Paragrafo 5.3(c)(ii) ;

(v) “Funzionario” indica un funzionario della Società;

(w) “delibera ordinaria” indica una delibera approvata dalla maggioranza dei voti espressi su tale delibera;

(x) per “Comma” si intende il comma del presente Statuto;

(y) “Politiche” indica i documenti pubblicati come approvati dal Consiglio di volta in volta, in conformità con lo Statuto, inclusi, senza limitazione, tutte le norme, i regolamenti e le politiche della Società, ai sensi e soggetti alle disposizioni di la Legge, lo Statuto e lo Statuto;

(z) “Regolamenti” indica i regolamenti emanati ai sensi della Legge, come modificata, riformulata o in vigore di volta in volta;

(aa) "Responsabile del Rimpatrio" indica la persona descritta nel Paragrafo 5.4(a);

(bb) “Segretario” indica il segretario della Società;

(cc) per “Sezione” si intende una sezione del presente Statuto;

(dd) "assemblea speciale dei membri" include un'assemblea di qualsiasi classe o classi di membri e un'assemblea speciale di tutti i membri aventi diritto di voto in un'assemblea annuale dei membri;

(ee) "delibera speciale" indica una delibera approvata con una maggioranza non inferiore ai due terzi (2/3) dei voti espressi su tale delibera;

(ff) “Comma” indica il comma del presente Statuto;

(gg) “Tesoriere” indica il tesoriere della Società; e

(hh) "Vicepresidente" indica un vicepresidente della Società.

 

interpretazione 1.2

(a) Nell'interpretazione del presente Statuto, le parole al singolare includono il plurale e viceversa, le parole in un genere includono tutti i generi e "persona" include un individuo, una persona giuridica, una società di persone, un trust e un'organizzazione senza personalità giuridica.

(b) Oltre a quanto specificato nella precedente Sezione 1.1, le parole e le espressioni definite nella Legge hanno lo stesso significato quando utilizzate nel presente Statuto.

(c) Laddove nel presente statuto si fa riferimento a qualsiasi statuto o sezione di uno statuto, tale riferimento si considera esteso e si applica a qualsiasi modifica dello statuto o di una sezione dello statuto o alla rimessa in vigore dello statuto o della sezione di lo statuto, a seconda dei casi.

(d) I numeri di sezione, indice e titoli utilizzati nello statuto sono inseriti solo a scopo di riferimento e non devono essere considerati o presi in considerazione nell'interpretazione dei termini o delle disposizioni dello stesso né devono essere considerati in alcun modo chiarificatori , modificare o spiegare l'effetto di tali termini o disposizioni.

 

Sigillo aziendale 1.3

La Corporazione può avere un sigillo aziendale nella forma approvata di volta in volta dal Consiglio. Se il consiglio aziendale approva un sigillo aziendale, il segretario è il custode del sigillo aziendale.

 

1.4 Registered Office

La sede legale della Società sarà situata nella provincia indicata nello Statuto, all'indirizzo che il Consiglio potrà, con delibera, determinare. Salvo quanto previsto dalla legge, i soci possono, con apposita delibera, cambiare la provincia in cui sarà situata la sede legale della Società.

 

Esecuzione di documenti 1.5

Atti, trasferimenti, cessioni, contratti, obbligazioni e altri atti per iscritto che richiedono l'esecuzione da parte della Società possono essere firmati da due (2) persone qualsiasi, ciascuna delle quali è un Funzionario o Amministratore. Inoltre, il Consiglio può nominare di volta in volta, con delibera, una o più persone per la firma di specifici atti o tipologie di atti per conto della Società. Qualsiasi persona autorizzata a firmare qualsiasi documento può apporre il sigillo aziendale (se presente) al documento. Qualsiasi funzionario firmatario può certificare che una copia di qualsiasi atto, delibera, statuto o altro documento della Società è una copia fedele degli stessi.

 

1.6 Fine esercizio

La fine dell'esercizio finanziario della Società sarà l'ultimo giorno di dicembre di ogni anno o qualsiasi altra data stabilita di volta in volta dagli Amministratori con delibera.

 

Accordi bancari 1.7

Le attività bancarie della Società devono essere negoziate presso una banca, una società fiduciaria, un'unione di credito o altra società o società che esercita un'attività bancaria in Canada o altrove, come il Consiglio può designare, nominare o autorizzare di volta in volta con la risoluzione. L'attività bancaria o parte di essa deve essere negoziata da un Funzionario o da Ufficiali della Società e / o altre persone che il Consiglio può, di volta in volta, designare, dirigere o autorizzare.

 

Bilancio annuale 1.8

La Società può, invece di inviare ai soci copia del bilancio annuale e degli altri documenti di cui al comma 172, comma 1, della legge, pubblicare almeno una volta un avviso ai propri soci in una pubblicazione della Società inviata a tutti i suoi membri attestando che il bilancio annuale e i documenti di cui al comma 172, comma 1, sono disponibili presso la sede legale della Società e ciascun socio può, su richiesta, ottenerne copia gratuita presso la sede legale o tramite posta prepagata.

 

Poteri di prestito di 1.9

(a) Gli Amministratori possono, con delibera, senza autorizzazione dei membri:

(i) prendere in prestito denaro sul credito della Corporation;

(ii) emettere, riemettere, vendere, impegnare o ipotizzare obbligazioni di debito della Società;

(iii) dare una garanzia per conto della Corporation per garantire l'adempimento di un obbligo di qualsiasi persona; e

(iv) un'ipoteca, ipotizzare, impegnare o altrimenti creare un interesse di sicurezza in tutto o in qualsiasi proprietà della Società, posseduta o successivamente acquisita, al fine di garantire qualsiasi obbligo di debito della Società.

(b) Gli Amministratori possono, con delibera ordinaria, delegare i poteri di cui alla presente Sezione 1.9 a un Amministratore, a un comitato di Amministratori oa un Dirigente.

 

1.10 Calcolo del tempo

Nel computo del termine entro il quale, o al termine del quale, deve essere compiuto un atto o provvedimento ai sensi dello Statuto, si esclude la data che costituisce la data di riferimento nel calcolo di tale termine e si tiene conto dell'ultimo giorno , ma se l'ultimo giorno del periodo non è un giorno lavorativo, il periodo in questione termina il giorno lavorativo successivo.

 

Libri e registri 1.11

Gli Amministratori vedranno che tutti i libri ei registri necessari della Società richiesti dallo Statuto della Società o da qualsiasi statuto o legge applicabile siano tenuti regolarmente e correttamente.

 

2. Appartenenza

Condizioni di iscrizione 2.1

(a) In base allo Statuto, vi sarà una (1) classe di soci nella Società. L'appartenenza alla Società sarà disponibile solo per le persone interessate a promuovere gli scopi della Società, che soddisfino i requisiti della Sezione 2.2 e che abbiano presentato domanda e siano stati accettati come membri della Società con delibera del Consiglio o in altro modo che possa essere determinato dal Consiglio.

(b) Ai sensi del comma 197(1) (Modifica Fondamentale) della Legge, è necessaria una delibera speciale dei membri per apportare modifiche a questa sezione dello Statuto se tali modifiche riguardano i diritti di adesione e/o le condizioni descritte in Paragrafi 197(1)(e), (h), (l) o (m).

 

Quote e certificati di appartenenza 2.2

(a) Gli Amministratori possono stabilire le quote associative e le modalità di pagamento di tali quote. I candidati per l'adesione devono pagare le quote associative in concomitanza con la consegna delle loro domande di adesione, al fine di avere quelle domande prese in considerazione. I membri devono essere informati per iscritto delle quote associative in qualsiasi momento a loro carico e, se non vengono pagati entro tre (3) mesi di calendario dalla data di rinnovo dell'iscrizione, i membri inadempienti cessano automaticamente di essere membri della Corporation.

(b) Nessun individuo può diventare membro o rinnovare un'appartenenza alla Società a meno che quella persona sia titolare di una certificazione non scaduta rilasciata dalla Società nel momento in cui l'individuo si candida a diventare membro o cerca di rinnovare la propria iscrizione.

 

Membro 2.3 in regola

Ogni membro in regola ha diritto a ricevere avviso, partecipare e votare a tutte le riunioni dei membri della Società. Per maggiore certezza, un membro sarà considerato in regola se è conforme alla Sezione 2.2, non è in sospensione e la sua appartenenza alla Società non è stata terminata.

 

2.4 Trasferimento dell'iscrizione

(a) L'adesione alla Corporation non è trasferibile.

(b) Ai sensi del comma 197, comma 1 (Modifica Fondamentale) della Legge, è necessaria un'apposita delibera dei soci per apportare ogni modifica che modifichi, modifichi o sopprima questa sezione dello Statuto.

 

2.5 Cessazione dell'iscrizione

(a) L'adesione alla Corporation non è trasferibile, termina e decade automaticamente quando si verifica uno dei seguenti eventi:

(i) il membro muore;

(ii) un socio non mantenga i requisiti di adesione descritti nel presente statuto;

(iii) il membro si dimette consegnando le dimissioni scritte alla sede principale della Società, nel qual caso tali dimissioni saranno efficaci alla data specificata nelle dimissioni, o se non è specificata alcuna data, alla data in cui sono state ricevute;

(iv) il membro è espulso ai sensi della Sezione 2.6, di seguito, o l'appartenenza del membro è altrimenti cessata ai sensi dello Statuto o Statuto;

(v) il termine di appartenenza del membro scade; o

(vi) la Società è liquidata o sciolta ai sensi della Legge.

(b) Fatti salvi gli Articoli, in caso di cessazione dell'adesione, i diritti del membro, inclusi eventuali diritti sulla proprietà della Società, cessano automaticamente di esistere.

 

2.6 Disciplina dei membri

(a) Il Consiglio avrà l'autorità di disciplinare, sospendere o espellere qualsiasi membro dalla Società per uno o più dei seguenti motivi:

(i) violare qualsiasi disposizione dello Statuto, Statuto o Politiche scritte della Società;

(ii) svolgere qualsiasi comportamento che possa essere dannoso per la Società come determinato dal Consiglio a sua esclusiva discrezione; o

(iii) per qualsiasi altro motivo che il Consiglio, a sua esclusiva e assoluta discrezione, ritenga ragionevole, tenuto conto dello scopo della Società.

(b) Nel caso in cui il Consiglio determini che un membro debba essere disciplinato, espulso o sospeso dall'appartenenza alla Società, il Presidente o qualsiasi altro Ufficiale che possa essere designato dal Consiglio, dovrà fornire un preavviso di venti (20) giorni della disciplina proposta, sospensione o espulsione al membro e deve motivare la disciplina proposta, sospensione o espulsione. Il membro può presentare osservazioni scritte al presidente o ad un altro funzionario designato dal consiglio di amministrazione, in risposta alla comunicazione ricevuta entro tale termine di venti (20) giorni. Nel caso in cui il Presidente, o qualsiasi altro Ufficiale designato dal Consiglio, non riceva osservazioni scritte, il Presidente può procedere a notificare al membro che il membro è disciplinato, sospeso o espulso dall'appartenenza alla Società. Se le comunicazioni scritte vengono ricevute in conformità con questa sezione, il Consiglio prenderà in considerazione tali comunicazioni al fine di giungere a una decisione finale e informerà il membro in merito a tale decisione finale entro ulteriori venti (20) giorni dalla data di ricezione delle comunicazioni. La decisione del consiglio di amministrazione è definitiva e vincolante per il membro, senza ulteriori diritti di ricorso.

 

Trattamento 2.7 delle iscrizioni precedenti

Qualsiasi appartenenza alla Società che esisteva prima della continuazione della Società ai sensi della Legge sarà terminata a partire dalla data in cui la Società viene mantenuta ai sensi della Legge.

 

3. Riunione dei membri

 

Riunioni annuali di 3.1

(a) Il Consiglio convocherà, alla data, all'ora e nel luogo da esso stabiliti, un'assemblea annuale dei membri allo scopo di:

(i) considerando i rendiconti finanziari e le relazioni della Società richiesti dalla Legge da presentare alla riunione;

(ii) eleggere gli amministratori;

(iii) nominare il revisore dei conti pubblico e trattare gli altri affari che possono essere correttamente presentati prima dell'assemblea o sono richiesti ai sensi della legge.

 

3.2 Special Meetings

(a) Il Consiglio può in qualsiasi momento convocare una riunione speciale dei membri per la transazione di qualsiasi attività che possa essere opportunamente proposta dinanzi ai membri.

(b) Il Consiglio convocherà un'assemblea speciale dei membri in conformità con la Sezione 167 della Legge, su richiesta scritta dei membri che detengono non meno del cinque percento (5%) dei diritti di voto. Se gli Amministratori non convocano un'assemblea entro ventuno (21) giorni dal ricevimento della richiesta, qualsiasi membro che ha firmato la richiesta può convocare l'assemblea.

 

3.3 Luogo delle riunioni dei membri

(a) Fatto salvo il rispetto della Sezione 159 della Legge, le riunioni dei membri possono tenersi in qualsiasi luogo come suggerito dal personale e approvato con delibera del Consiglio.

(b) Le riunioni condotte in tutto o in parte con mezzi elettronici saranno considerate tenute presso la sede legale della Società o il luogo della riunione in cui sono presenti i membri presenti.

 

3.4 Avviso di riunione dei membri

(a) La comunicazione dell'orario e del luogo di un'elezione degli amministratori e di una riunione dei membri è data a ciascun membro avente diritto di voto a tale elezione degli amministratori o a tale riunione con i seguenti mezzi:

(i) per posta, corriere o consegna personale a ciascun membro abilitato a votare durante la riunione, per un periodo da ventuno (21) a sessanta (60) giorni prima del giorno in cui si terrà la riunione; o

(ii) per mezzo telefonico, elettronico o altro mezzo di comunicazione a ciascun membro avente diritto di voto in assemblea, durante un periodo da ventuno (21) a trentacinque (35) giorni prima del giorno in cui si terrà l'assemblea .

(b) Ai sensi del comma 197(1) (Modifica Fondamentale) della Legge, è necessaria una delibera speciale dei soci per apportare qualsiasi modifica allo Statuto della Società per modificare le modalità di comunicazione ai soci aventi diritto al voto in una riunione dei membri.

 

Avviso 3.5 di affari speciali

L'avviso di un'assemblea dei soci in cui devono essere trattate questioni speciali deve indicare la natura di tale attività in modo sufficientemente dettagliato da consentire al membro di formare un giudizio motivato sull'attività e fornire il testo di qualsiasi delibera speciale o statuto da presentato alla riunione.

 

Avviso di rinuncia a 3.6

Un membro e qualsiasi altra persona autorizzata a partecipare a una riunione dei membri può in qualsiasi modo e in qualsiasi momento, sia prima che dopo la riunione, rinunciare alla notifica della riunione. La partecipazione del membro o di altra persona alla riunione è una rinuncia al preavviso della riunione, a meno che il membro o tale altra persona, a seconda dei casi, partecipi alla riunione allo scopo esplicito di opporsi alla transazione di qualsiasi attività per motivi che l'incontro non è legalmente convocato.

 

3.7 Presidente della riunione

In caso di assenza del presidente e del vicepresidente, gli amministratori presenti e aventi diritto di voto durante la riunione scelgono uno di questi amministratori per presiedere la riunione.

 

3.8 Quorum

Il quorum in qualsiasi riunione dei membri (a meno che la legge non richieda la presenza di un numero maggiore di membri) deve essere il minor numero di cento (100) membri o il dieci per cento (10%) dei membri aventi diritto di voto al incontro. Se un quorum è presente all'apertura di un'assemblea dei membri, i membri presenti possono procedere con i lavori dell'assemblea anche se il quorum non è presente durante l'assemblea. Ai fini della determinazione del quorum, un membro può essere presente di persona o per delega, o, se autorizzato ai sensi della Sezione 4.4, con i mezzi telefonici, elettronici o altri ivi descritti.

 

3.9 Persone autorizzate ad essere presenti

Le uniche persone autorizzate a presenziare a un'assemblea dei membri sono quelle aventi diritto di voto all'assemblea, gli amministratori, i funzionari, i contabili pubblici e i consulenti della Società e le altre persone che hanno diritto o sono richieste ai sensi di qualsiasi disposizione della legge, Statuto o Statuto della Società di essere presenti all'assemblea. Qualsiasi altra persona può essere ammessa solo su invito del presidente dell'assemblea o per deliberazione ordinaria dei soci.

 

3.10 Adjournments

Il presidente di qualsiasi riunione dei membri può, con il consenso della riunione, aggiornarsi di volta in volta a un orario e luogo prestabiliti e non è necessario dare ai membri alcun avviso di tale aggiornamento, purché la riunione sospesa abbia luogo entro trenta ( 30) giorni della riunione originale. Qualsiasi attività commerciale può essere avviata o trattata in occasione di una riunione sospesa che potrebbe essere stata avviata prima o trattata nella riunione originale in conformità con l'avviso di convocazione dello stesso.

 

4. Votazione dei membri

 

Data di registrazione 4.1

La data di registrazione per la determinazione dei membri autorizzati a ricevere la notifica di una riunione dei membri e la determinazione dei membri aventi diritto di voto in una riunione dei membri è il 21stimo giorno prima del giorno in cui si terrà tale riunione, a meno che gli amministratori non decidano diversamente, soggetto alla legge.

 

4.2 Absentee Voting by Electronic Ballot

(a) Ai sensi del comma 171 (1) della Legge, un membro avente diritto di voto in un'assemblea dei membri può votare per mezzo di un mezzo telefonico, elettronico o di altra comunicazione se:

(i) la Corporation mette a disposizione tale strumento di comunicazione;

(ii) la struttura consente di raccogliere i voti in modo da consentirne la successiva verifica, e

(iii) la struttura consente ai voti contati di essere presentati alla Corporazione senza che quest'ultima possa identificare il modo in cui ciascun membro ha votato.

(b) Per maggiore certezza e senza limitare la generalità del Paragrafo 4.2(a), un membro che non partecipa a un'assemblea annuale di cui alla Sezione 3.1 e che ha diritto di votare in tale sede può votare in qualsiasi elezione degli amministratori tenutasi contemporaneamente con tale riunione utilizzando il mezzo di comunicazione telefonico, elettronico o di altro tipo di cui al Paragrafo 4.2(a).

(c) Ai sensi del comma 197, comma 1 (Modifica fondamentale) della Legge, è necessaria un'apposita delibera dei soci per apportare ogni modifica allo statuto al fine di modificare le modalità di voto dei soci assenti all'assemblea di membri.

 

4.3 Absentee Voting by Proxy

(a) Ai sensi del comma 171(1) della Legge, salvo nel caso di un'elezione degli amministratori condotta esclusivamente per mezzo di un mezzo telefonico, elettronico o di altra comunicazione di cui alla Sezione 4.2, un membro con diritto di voto a un'assemblea dei membri può votare per delega nominando per iscritto un rappresentante, e uno o più delegati supplenti, che non sono tenuti ad essere membri, di partecipare e agire all'assemblea nei modi e nella misura autorizzati dal delegato e con l'autorità da essa conferita subordinatamente ai seguenti requisiti:

(i) una delega è valida solo nella riunione per la quale è stata rilasciata o in seguito a tale riunione dopo un aggiornamento;

(ii) un membro può revocare una delega depositando uno strumento firmato dal membro o dall'agente del membro

1. presso la sede legale della Corporation entro e non oltre l'ultimo giorno lavorativo precedente il giorno della riunione, o il giorno della continuazione di quella riunione dopo un aggiornamento di quella riunione, in cui deve essere utilizzata la delega, oppure

2. con il presidente della riunione il giorno della riunione o il giorno della continuazione della riunione dopo un aggiornamento di tale riunione;

(iii) un rappresentante o un delegato supplente ha gli stessi diritti del membro da cui è stato nominato, compreso il diritto di parlare in un'assemblea dei membri in merito a qualsiasi questione, di votare mediante scrutinio al assembleare, chiedere il voto in assemblea e, fatto salvo il comma 4.7, votare in assemblea per alzata di mano;

(iv) nel caso in cui un rappresentante o un rappresentante supplente abbia istruzioni contrastanti da più di un (1) membro, il rappresentante o il rappresentante supplente dovrà richiedere schede per il voto per ciascuna delega posseduta;

(v) se una forma di delega è creata da una persona diversa dal socio, la forma di delega deve

1. indicare, in grassetto,

a) la riunione in cui deve essere utilizzata,

(b) che il membro possa nominare un delegato, diverso da una persona designata sotto forma di delega, per partecipare e agire per conto del membro alla riunione, e

(c) istruzioni sul modo in cui il membro può nominare il delegato;

2. contenere uno spazio designato per la data della firma;

3. fornire al membro un mezzo per designare un'altra persona come delegato, se la forma del delegato designa una persona come delegato;

4. fornire al membro un mezzo per specificare che l'appartenenza registrata a nome del membro deve essere votata a favore o contro ogni questione, o gruppo di questioni correlate, identificato nell'avviso di convocazione, diverso dalla nomina di un contabile pubblico e dalle elezioni degli amministratori;

5. fornire al membro un mezzo per specificare che l'appartenenza registrata a nome del membro deve essere votata o trattenuta dal voto in relazione alla nomina di un contabile pubblico o all'elezione degli amministratori; e

6. dichiarare che l'appartenenza rappresentata dal delegato deve essere votata o trattenuta dal voto, in conformità con le istruzioni del membro, su qualsiasi scrutinio che può essere richiesto e che, se il membro specifica una scelta ai sensi della clausola 4. o 5. del presente comma (v) in relazione a qualsiasi questione su cui agire, i membri devono essere votati di conseguenza;

(v) in relazione a qualsiasi questione su cui agire, l'appartenenza deve essere votata di conseguenza;

(vi) un modulo di delega può includere una dichiarazione che, al momento della firma della delega, il membro conferisce l'autorità in relazione a questioni per le quali non è prevista una scelta ai sensi della clausola (v)4. o (v)5. solo se il modulo di delega indica, in grassetto, come il delegato deve votare l'adesione in relazione a ciascuna materia o gruppo di materie connesse;

(vii) se un modulo di delega viene inviato in formato elettronico, i requisiti per la definizione di determinate informazioni in grassetto sono soddisfatti se le informazioni in questione sono stabilite in qualche altro modo in modo da attirare l'attenzione del destinatario sul informazione;

(viii) una forma di delega che, se firmata, ha l'effetto di conferire un'autorità discrezionale in merito alle modifiche alle questioni identificate nell'avviso di convocazione o ad altre questioni che possono essere correttamente presentate prima della riunione deve contenere una dichiarazione specifica in tal senso ; e

(ix) L'accettazione dei moduli di delega è quarantotto (48) ore prima dell'inizio della riunione dei membri in cui i proxy devono essere utilizzati.

(b) Ai sensi del comma 197 (1) della legge, una delibera speciale dei membri è necessaria per apportare modifiche allo statuto o allo statuto della Società per modificare il metodo di voto da parte dei membri non presenti all'assemblea di membri.

 

4.4 Partecipazione per via elettronica alle riunioni dei membri

Se la Società sceglie di mettere a disposizione un mezzo telefonico, elettronico o di comunicazione che consenta a tutti i partecipanti di comunicare adeguatamente tra loro durante un'assemblea dei soci, qualsiasi persona avente diritto a partecipare a tale assemblea può partecipare all'assemblea per mezzo di tale mezzo telefonico, elettronico o altro mezzo di comunicazione secondo le modalità previste dalla legge. Una persona che partecipa a un'assemblea con tali mezzi si considera presente all'assemblea. Nonostante ogni altra disposizione del presente Statuto, chiunque partecipi a un'assemblea dei soci ai sensi della presente sezione avente diritto di voto in tale assemblea può votare, ai sensi della legge, mediante qualsiasi mezzo telefonico, elettronico o di altra comunicazione. che la Società ha messo a disposizione a tale scopo.

 

4.5 Riunione dei membri tenuta interamente per via elettronica

Se il Consiglio o i membri della Società che hanno diritto di voto convocano un'assemblea dei membri ai sensi della Legge, tali Amministratori o membri, a seconda dei casi, possono stabilire che l'assemblea si tenga, in conformità con la Legge, interamente per mezzo di un mezzo telefonico, elettronico o di altra comunicazione che permetta a tutti i partecipanti di comunicare adeguatamente tra loro durante la riunione.

 

4.6 voti da governare

Ciascun membro è autorizzato ad esercitare un (1) voto su qualsiasi voto preso in qualsiasi riunione dei membri. In ogni assemblea dei soci ogni questione, salvo diversa disposizione dello statuto o del regolamento o della legge, è determinata dalla maggioranza dei voti espressi sulla questione. In caso di parità di voti il ​​presidente dell'assemblea non avrà un secondo voto o un voto decisivo e la domanda è perdente.

 

Votazione 4.7

(a) Le votazioni in occasione di qualsiasi riunione dei membri si basano sul voto dei membri che indicano il loro consenso o dissenso sulla questione prima che i membri vengano approvati. Fermo restando quanto precede, se una riunione non è condotta, in tutto o in parte, con mezzi elettronici, qualsiasi domanda può essere decisa per dimostrazione delle mani a meno che non sia richiesto o richiesto un sondaggio al riguardo, o il presidente della riunione non richieda altrimenti un sondaggio al riguardo .

(b) Ogni volta che si vota per alzata di mano su una domanda, a meno che non sia richiesto o richiesto uno scrutinio su di esso, una dichiarazione del presidente dell'assemblea che il voto è stato portato o meno è una prova prima facie del fatto e il risultato del voto così preso è la decisione dei membri sulla questione. In caso di sondaggio, il risultato del sondaggio sarà la decisione dei membri sulla questione.

 

4.8 Chiusura dei sondaggi

Se una riunione dei membri viene condotta, in tutto o in parte, tramite una struttura di comunicazione telefonica, elettronica o di altro tipo, la riunione può essere aggiornata al completamento dell'attività formale della riunione, ma subordinata al completamento della votazione da parte di membri sulle risoluzioni prima della riunione. L'avviso di convocazione può specificare il tempo durante il quale i sondaggi elettronici rimarranno aperti ai voti espressi dai membri che partecipano elettronicamente. Alla chiusura dei sondaggi elettronici, la riunione si considera sospesa senza ulteriori azioni da parte del presidente della riunione o dei membri.

 

Risultati della votazione di 4.9

Entro un ragionevole periodo di tempo dopo la tabulazione dei voti espressi dai membri durante la riunione, la Società deve comunicare a ciascun membro i risultati della votazione dei membri sulle risoluzioni prese prima della riunione dei soci (inclusa l'elezione degli amministratori, se applicabile). La pubblicazione di tali risultati sul sito Web della Corporation costituirà un avviso sufficiente per i membri a tale scopo.

 

4.10 Altre condizioni

Il diritto di voto di un membro alle riunioni dei membri e alle elezioni degli amministratori è soggetto alle altre condizioni che possono essere stabilite di volta in volta dalle politiche o dalle risoluzioni degli amministratori.

 

Risoluzione 4.11 in Lieu of Meeting

Salvo laddove la legge richieda una riunione dei membri in merito alla questione per essere votata dai membri, una risoluzione scritta, firmata da tutti i membri autorizzati a votare tale risoluzione in una riunione dei membri, è valida come se avesse stato approvato in una riunione dei membri. Una copia di ciascuna di tali risoluzioni deve essere conservata insieme al verbale delle riunioni dei membri.

 

5. registi

 

5.1 Composizione del consiglio di amministrazione

(a) Il Consiglio è composto dal numero di Amministratori specificato nello Statuto. Se lo Statuto prevede un numero minimo e massimo di Amministratori, il Consiglio sarà composto dal numero fisso di Amministratori determinato di volta in volta dai membri con delibera ordinaria o, se la delibera ordinaria autorizza gli Amministratori a determinare il numero, con delibera del consiglio di amministrazione.

(b) Il Consiglio sarà composto dai seguenti Consiglieri:

(i) quanto più matematicamente possibile dei due terzi degli Amministratori eletti dai membri da una lista di candidati al Comitato per le Nomine; e 

(ii) Il più matematicamente possibile di un terzo degli Amministratori eletti dai membri da una lista di candidati dei membri.

 

Qualifiche 5.2

(a) Ogni Amministratore deve:

(i) essere un individuo di 18 o di età superiore;

(ii) non è stato trovato inabile da un tribunale in Canada o in un altro paese;

(iii) non avere uno stato di fallimento;

(iv) concordare per iscritto, nella forma o nelle forme di volta in volta richieste dagli Amministratori, di prestare il proprio consenso ad agire in qualità di Amministratore e di rispettare lo Statuto, le Politiche e le deliberazioni del Consiglio; e

(v) non essere un dipendente della Corporation.

 

Nomina 5.3 ed elezione degli amministratori

(a) Fermo restando il paragrafo 5.5(b), ogni Amministratore in carica eletto o nominato prima dell'entrata in vigore del presente Statuto, fatte salve le disposizioni del comma 5.6(a), resterà in carica come Amministratore fino alla prima Elezione degli Amministratori che avverrà ai sensi di Statuto.

(b) Fatto salvo quanto previsto dalla Legge e dallo Statuto, il processo di nomina ed elezione degli Amministratori sarà effettuato in conformità allo Statuto e alle altre Politiche e/o deliberazioni applicabili che regolano il processo di nomina ed elezione eventualmente stabilite dal Consiglio di volta in volta e che non siano in contrasto con lo Statuto.

(c) I membri eleggono ogni anno:

(i) i direttori dei membri da una lista di candidati dei membri; e

(ii) Gli Amministratori del Comitato per le nomine da una lista del Comitato per le nomine
I candidati;

(d) Il processo di nomina del Comitato per le Nomine si conclude prima che il processo di nomina dei membri abbia luogo ogni anno.

(e) I direttori dei membri ei direttori del comitato per le nomine saranno eletti e si ritireranno a rotazione. In ogni caso, il ritiro a rotazione deve essere effettuato assicurando che alla prima elezione degli amministratori successiva alla continuazione della società ai sensi della legge, gli amministratori siano eletti per periodi scaglionati, in modo tale che il più vicino possibile a un terzo matematicamente possibile degli amministratori eletti dai membri sono eletti per un anno, il più vicino possibile a un terzo matematicamente degli amministratori eletti dai membri sono eletti per due anni, e come
quasi un terzo matematicamente possibile dei Consiglieri eletti dai membri sarà eletto per un triennio.

(f) L'elezione degli Amministratori può avvenire elettronicamente o con qualsiasi altro mezzo come determinato nelle Politiche applicabili della Società e/o nelle risoluzioni del Consiglio di volta in volta in vigore. L'elezione degli amministratori avrà luogo ad ogni riunione annuale di cui alla Sezione 3.1 in cui è richiesta l'elezione degli amministratori e continuerà per il periodo di sette (7) giorni successivo (il "Periodo di elezione") o fino a tale altro periodo di tempo esteso. come può essere determinato dal Funzionario Rientrante in conformità con le Politiche applicabili della Società e/o le risoluzioni del Consiglio.

 

5.4 Ufficiale di ritorno

(a) Per ciascuna elezione degli amministratori, il consiglio di amministrazione nomina un funzionario di rinvio indipendente incaricato di monitorare il processo elettorale. Il Funzionario di rimpatrio deve disporre di tale autorità ed espletare gli altri compiti che possono essere prescritti dal Consiglio di volta in volta.

(b) La rimozione del Funzionario di ritorno richiede una risoluzione speciale del Consiglio.

(c) Previa approvazione del Presidente, il Funzionario rimpatriato può ottenere l'assistenza del personale della Società nell'adempimento dei propri doveri ai sensi del paragrafo 5.4(a).

 

5.5 Durata del mandato

(a) Fatto salvo il paragrafo 5.6(a), il mandato di un Amministratore inizia trenta (30) giorni dalla data della sua elezione fino a trenta (30) giorni dopo la fine del Periodo di elezione successivo al mandato eletto. Ciascun amministratore può essere rieletto, a condizione che tale amministratore non venga eletto per un mandato che risulterà in un amministratore in carica per più di sei (6) anni consecutivi. Dopo aver scontato sei (6) anni consecutivi, un amministratore deve assentarsi dal consiglio per tre anni.

 

5.6 Vacancy in Office

a) Una persona cessa di essere un direttore e l'ufficio di direttore occupato dalla persona è automaticamente lasciato libero:

(i) se il Direttore si dimette dal suo incarico consegnando le dimissioni scritte al Presidente della Corporazione, nel qual caso le dimissioni saranno effettive una volta ricevute dalla Corporazione o all'ora specificata nelle dimissioni, a seconda di quale data successiva;

(ii) se il Direttore è ritenuto incapace da un tribunale in Canada o in un altro paese;

(iii) se il Direttore ha lo status di fallimento;

(iv) se in una riunione speciale dei membri viene approvata una risoluzione ordinaria da parte dei membri aventi diritto di voto per essere rimosso dalla sua carica;

(v) se il Direttore diventa un dipendente della Società;

(vi) alla morte;

(vii) rifiuta di accettare per iscritto, nella forma o nelle forme richieste di volta in volta dagli Amministratori, di accettare di agire in qualità di Amministratore e di rispettare lo Statuto, le Politiche e le deliberazioni del Consiglio; o

(viii) se il Direttore è assente a due (2) riunioni consecutive del Consiglio in un (1) anno a partire dal giorno successivo al giorno in cui si tiene l'assemblea annuale dei membri e il Presidente non lo fa, entro trenta (30) giorni della terza assenza, concedere un permesso scritto al Direttore in merito a tali assenze.

(b) Se si verificano posti vacanti, il Consiglio a maggioranza dei voti può, su appuntamento, riempire il posto vacante per il saldo del precedente mandato del direttore. Se non vi è un quorum di amministratori o se un posto vacante risulta dalla mancata elezione del numero di amministratori necessari per essere eletti in qualsiasi riunione dei membri, gli amministratori allora in carica convocano una riunione speciale dei membri per riempire il posto vacante e, se non riescono a convocare una riunione o se non vi sono amministratori in carica, la riunione può essere convocata da qualsiasi membro.

(c) Un Amministratore chiamato a ricoprire un posto vacante avrà gli stessi diritti e responsabilità di qualsiasi altro Amministratore della Società.

 

Remunerazione 5.7

(a) Gli Amministratori hanno diritto a ricevere una remunerazione per i servizi resi nell'esercizio delle loro funzioni di Amministratori, compresi i loro compiti come Funzionari, ove applicabile, in conformità con una politica stabilita dal Consiglio. Gli amministratori saranno inoltre rimborsati per le spese ragionevoli che incorrono nell'esercizio di tali compiti.

(b) Qualsiasi Amministratore può rinunciare al proprio diritto al compenso a cui ha diritto ai sensi della presente Sezione 5.6.

(c) Un Amministratore può anche ricevere remunerazioni e spese ragionevoli per qualsiasi servizio che fornisce alla Società in qualsiasi altra capacità consentita.

 

Dipendenti, consulenti, ecc. Di 5.8

Il Consiglio può, per conto della Corporation, nominare agenti, procuratori, consulenti, consulenti professionali, membri del comitato e assumere i dipendenti che riterrà di volta in volta necessari e tali persone devono avere tale autorità e svolgere tali compiti e ricevere tale ragionevole remunerazione che può essere prescritta dal Consiglio. Il Consiglio può delegare questa funzione a un Funzionario o Funzionari o a uno o più comitati del Consiglio.

 

6. Responsabilità del consiglio di amministrazione e protezione degli amministratori e dei dirigenti

 

Responsabilità della scheda 6.1

Salvo quanto previsto dalla Legge, dallo Statuto e dallo Statuto, il Consiglio dirige o sovrintende alla gestione delle attività e degli affari della Società. Il Consiglio amministrerà gli affari della Società in tutte le cose e potrà stipulare o far stipulare per la Società, a suo nome, qualsiasi tipo di contratto in cui la Società possa legittimamente stipulare.

 

Standard di assistenza 6.2

Ogni Amministratore e Funzionario nell'esercizio dei poteri di tale persona e nell'adempimento dei doveri di tale persona deve agire onestamente e in buona fede nell'ottica del migliore interesse della Società e deve esercitare la cura, la diligenza e l'abilità che una persona ragionevolmente prudente eserciterebbe in circostanze comparabili . Ogni Amministratore e Funzionario deve rispettare la Legge, lo Statuto e lo Statuto.

 

Limitazione di responsabilità 6.3

A condizione che lo standard di diligenza richiesto all'Amministratore o Funzionario ai sensi della Legge e dello Statuto sia stato soddisfatto, nessun Amministratore o Funzionario sarà responsabile per atti, ricevute, negligenze o inadempienze di qualsiasi altro Amministratore o Funzionario o dipendente, o per aver aderito a qualsivoglia ricevuta o altro atto di conformità, o per qualsiasi perdita, danno o spesa occorsi alla Società a causa dell'insufficienza o mancanza di proprietà di qualsiasi proprietà acquisita per o per conto della Società, o per l'insufficienza o carenza di qualsiasi garanzia in o su cui sarà investito il denaro della Società, o per qualsiasi perdita o danno derivante da bancarotta, insolvenza o atti illeciti di qualsiasi persona presso la quale sarà depositato denaro, titoli o effetti della Società , o per qualsiasi perdita causata da qualsiasi errore di giudizio o supervisione da parte del Direttore o del Funzionario, o per qualsiasi altra perdita, danno o disgrazia che accadrà nell'esecuzione del dovere di tale persona s dell'ufficio, a meno che gli stessi siano causati da negligenza intenzionale o inadempimento del Direttore o del Funzionario o altrimenti derivino dalla mancata azione del Direttore o del Funzionario in conformità con la legge.

 

Indennizzo 6.4

Fatte salve le limitazioni contenute nella Legge, ma senza limitare il diritto della Società di indennizzare qualsiasi individuo nella misura massima consentita dalla legge, ogni Amministratore e Funzionario attuale ed ex della Società, e ogni altro individuo che agisce o ha agito al La richiesta della Società in qualità di Amministratore o Funzionario o in qualità simile di un'altra entità, rispettivamente, sarà di volta in volta e in ogni momento indennizzata dalla Società da e contro tutti i costi, oneri e spese, incluso un importo pagato per regolare un'azione o soddisfare una sentenza, ragionevolmente sostenuta dall'individuo in relazione a qualsiasi procedimento civile, penale, amministrativo, investigativo o di altro tipo in cui l'individuo è coinvolto a causa di tale associazione con la Società o altra entità a condizione che l'individuo sia indennizzato:

(a) ha agito onestamente e in buona fede nell'ottica del migliore interesse della Società o, a seconda dei casi, del migliore interesse dell'altra entità per la quale la persona ha agito in qualità di Amministratore o Funzionario o in una veste simile a la richiesta della Società; e

(b) nel caso di un'azione o un procedimento penale o amministrativo che è applicato da una sanzione pecuniaria, aveva fondati motivi per ritenere che la loro condotta fosse lecita.

 

Anticipo dei costi 6.5

La Società può anticipare denaro a un Amministratore, un Funzionario o altro individuo per i costi, gli oneri e le spese di un procedimento di cui alla Sezione 6.4. L'individuo deve rimborsare il denaro se l'individuo non soddisfa le condizioni della Sezione 6.4.

 

Assicurazione 6.6

(a) La Società può acquistare e mantenere un'assicurazione a beneficio di un individuo di cui alla Sezione 6.3 contro qualsiasi responsabilità sostenuta dall'individuo

(i) in qualità di Amministratore o Funzionario della Società; o

(ii) in qualità di Amministratore o Funzionario, o in qualità analoga, di altro ente, se il soggetto agisce o ha agito in tale veste su richiesta della Società.

 

7. Riunioni dei direttori

 

7.1 Luogo delle riunioni

Le riunioni del Consiglio possono essere tenute presso la sede legale della Società o in qualsiasi altro luogo all'interno o all'esterno del Canada, come stabilito dal Consiglio.

 

7.2 Calling of Meetings

Le riunioni del Consiglio possono essere convocate dal Presidente o da due (2) Consiglieri in qualsiasi momento. Se la Corporation ha un solo direttore (1), tale direttore può convocare e costituire una riunione.

 

Avviso di convocazione di 7.3

L'avviso di riunione del consiglio di amministrazione deve essere notificato secondo le modalità specificate nella sezione 10.1 a ciascun direttore della società. Salvo invio per posta ordinaria, un preavviso di quarantotto (48) di una riunione del consiglio di amministrazione è dato a ciascun direttore. La notifica di tale riunione inviata per posta ordinaria deve essere notificata a ciascun Direttore della Società non meno di sette (7) giorni prima dell'orario in cui si terrà la riunione. La convocazione di una riunione non è necessaria se tutti gli amministratori sono presenti e nessuno si oppone alla tenuta della riunione, o se coloro che sono assenti hanno rinunciato alla notifica o hanno altrimenti espresso il proprio consenso alla tenuta di tale riunione, indipendentemente dal fatto che tale rinuncia o viene dato il consenso prima o dopo la riunione. L'avviso di una riunione aggiornata non è richiesto se l'orario e il luogo della riunione aggiornata sono annunciati nella riunione originale. Nessun avviso di convocazione deve specificare lo scopo o l'attività da svolgere durante la riunione, salvo che un avviso di convocazione degli Amministratori specificherà qualsiasi questione di cui alla sottosezione 138 (2) della legge che deve essere trattata durante la riunione.

 

7.4 Primo incontro del nuovo consiglio

A condizione che sia presente un quorum di amministratori, un consiglio di amministrazione appena eletto può, senza preavviso, tenere la sua prima riunione immediatamente dopo la riunione dei membri in cui tale consiglio viene eletto.

 

Riunioni regolari di 7.5

Il Consiglio può nominare un giorno o giorni in qualsiasi mese o mese per le riunioni regolari del Consiglio in un luogo e un'ora da nominare. Una copia di qualsiasi delibera del consiglio di amministrazione che fissa il luogo e l'ora di tali riunioni periodiche del consiglio di amministrazione è inviata a ciascun direttore immediatamente dopo essere stata approvata, ma non è richiesto alcun altro avviso per tale riunione regolare, tranne se la sottosezione 136 (3) della legge richiede che lo scopo o la transazione siano specificati nell'avviso.

 

Presidente della riunione di 7.6

In caso di assenza del Presidente e dei Vicepresidenti, gli Amministratori presenti sceglieranno uno dei loro numeri per presiedere la riunione.

 

7.7 voti da governare

Ciascun amministratore è autorizzato a esercitare un voto (1) su qualsiasi voto preso in qualsiasi riunione del consiglio di amministrazione. In tutte le riunioni del consiglio di amministrazione, ogni domanda è decisa a maggioranza dei voti espressi sulla domanda. In caso di parità di voti, il presidente della riunione non deve avere un secondo voto o un voto decisivo e la domanda va persa.

 

7.8 Quorum

La maggioranza del Consiglio costituisce il quorum per le riunioni del Consiglio. Qualsiasi riunione del Consiglio a cui sia presente un quorum sarà competente per esercitare tutte o una parte delle autorità, poteri e discrezionalità da o ai sensi dello Statuto della Società.

 

7.9 Partecipazione alle riunioni degli amministratori per via elettronica

(a) Un Amministratore può, in conformità con il Regolamento, se presente, e se tutti gli Amministratori della Società acconsentono, partecipare a una riunione degli Amministratori o di un comitato di Amministratori tramite una struttura di comunicazione telefonica, elettronica o di altro tipo ciò consente a tutti i partecipanti di comunicare adeguatamente tra loro durante la riunione. Un Amministratore così partecipante ad una riunione è considerato ai fini della Legge presente a quella riunione. Un consenso ai sensi della presente sezione può essere dato prima o dopo la riunione cui si riferisce e può essere un consenso "generale", relativo a tutte le riunioni del Consiglio e / o dei comitati del Consiglio.

(b) Le riunioni condotte in tutto o in parte con mezzi elettronici saranno considerate tenute presso la sede legale della Società o il luogo della riunione in cui è presente la maggioranza degli amministratori presenti di persona.

(c) Se la maggioranza degli amministratori ne acconsente, i voti su qualsiasi questione possono essere condotti elettronicamente in modo tale da consentire agli amministratori di comunicare adeguatamente tra loro e ai quali tutti gli amministratori hanno pari accesso. La votazione alle riunioni elettroniche del consiglio di amministrazione è condotta mediante sondaggio (vale a dire dai partecipanti che indicano verbalmente o elettronicamente, a seconda dei casi, il loro consenso o dissenso rispetto alla questione sottoposta al consiglio di amministrazione per approvazione), utilizzando il telefono, funzione di comunicazione elettronica o di altro tipo che la Corporation ha reso disponibile a tale scopo.

(d) Se la maggioranza degli Amministratori si oppone alla specifica struttura di comunicazione telefonica, elettronica o di altro tipo da utilizzare per il voto su una questione specifica o se la struttura di comunicazione telefonica, elettronica o di altro tipo non è ragionevolmente sicura, come determinato dal presidente di la riunione, quindi la struttura di comunicazione telefonica, elettronica o di altra natura proposta non deve essere utilizzata.

 

Ospiti 7.10 alle riunioni del consiglio

Nessun membro o altra persona che non sia un Amministratore ha il diritto di partecipare alle riunioni del Consiglio, a meno che non lo sia su invito del presidente della riunione o del Consiglio e qualsiasi persona presente alle riunioni del Consiglio quando così invitato deve farlo rigorosamente in qualità di osservatore e la Società non avrà alcun obbligo di fornire avviso alle riunioni del Consiglio o qualsiasi altro materiale relativo alle riunioni del Consiglio ai membri della Società o ad altre persone. Il Consiglio può dichiarare che determinate attività della Società sono di natura talmente riservata da richiedere che le attività vengano affrontate durante una sessione a porte chiuse della riunione. In tal caso, a tutti gli ospiti presenti alla riunione può essere chiesto di partire per la parte a porte chiuse della riunione.

 

Verbali delle riunioni di 7.11

I verbali delle riunioni degli Amministratori non saranno disponibili per i membri generali della Società, ma saranno messi a disposizione sia in forma bozza che finale a tutti gli Amministratori, ciascuno dei quali riceverà una copia di tali verbali.

 

8. ufficiali

 

8.1 Descrizione degli ufficiali

(a) Salvo diversa indicazione del Consiglio, che può, ai sensi della Legge, modificare, limitare o integrare tali doveri e poteri, i Funzionari della Società, se designati e nominati, saranno i seguenti e avranno i seguenti doveri e poteri connessi alle loro cariche, fermo restando che il Consiglio può designare con deliberazione altri Funzionari della Società:

(I) Sedia – Il Presidente è un Amministratore e, quando presente, presiede tutte le riunioni del Consiglio e dei membri. Il presidente ha altri compiti e poteri che il consiglio può specificare.

(Ii) Vice presidente - Il Vicepresidente è un Amministratore e, in caso di assenza o impedimento del Presidente, esercita le funzioni ed esercita i poteri del Presidente e svolge le funzioni di volta in volta a lui delegate dal Consiglio o dal Presidente.

(III) segretario – Il Segretario è un Amministratore e assicura la verbalizzazione di tutte le riunioni del Consiglio, dei membri e dei comitati del Consiglio. Il Segretario deve iscrivere o far inserire nel libro dei verbali della Società, i verbali di tutti i lavori di tali riunioni. Il Segretario deve dare, o far sì che siano date, come e quando richiesto, comunicazioni ai membri, agli Amministratori, ai membri dei comitati, nonché al ragioniere pubblico e al consulente legale della Società. Il Segretario sarà il custode di tutti i libri, carte, registri, documenti e altri strumenti appartenenti alla Società. Il Segretario svolge i compiti di volta in volta delegatigli dal Consiglio o dal Presidente.

(Iv) Tesoriere – Il Tesoriere sarà un Amministratore e sarà responsabile di assicurare la custodia dei fondi e dei titoli della Società, la tenuta di conti completi e accurati di tutte le attività, passività, entrate ed esborsi della Società nei libri appartenenti alla Società e il deposito di tutte le somme, titoli e altri effetti di valore in nome e a credito della Società in tale banca o società fiduciaria o, nel caso di titoli, in un intermediario registrato in titoli che può essere designato dal Consiglio di tanto in tanto. Il Tesoriere sarà responsabile dell'esborso dei fondi della Società come può essere ordinato dall'autorità appropriata prendendo i giustificativi appropriati per tali esborsi, e renderà agli Amministratori durante la riunione ordinaria del Consiglio, o ogni volta che il Consiglio lo richieda, una contabilità di tutte le operazioni e un rendiconto della situazione finanziaria, della Società. Il Tesoriere assicurerà che i fondi della Società siano investiti in conformità con le Politiche stabilite dal Consiglio e che gli accordi per la copertura assicurativa siano presi come indicato dal Consiglio. Il Tesoriere sarà responsabile di garantire che i libri contabili e le registrazioni contabili della Società soddisfino i requisiti della Legge e di altre leggi applicabili. Il Tesoriere svolge le funzioni che di volta in volta gli vengono delegate dal Consiglio o dal Presidente.

(V) Amministratore Delegato / Direttore Esecutivo - L'Amministratore Delegato/Direttore Esecutivo della Società e, sotto l'autorità del Consiglio, sarà responsabile della gestione generale e attiva degli affari della Società. L'Amministratore Delegato/Direttore Esecutivo non è un Amministratore, ma ha il diritto di partecipare, senza diritto di voto, alle riunioni dei membri, del Consiglio, del Comitato Esecutivo, del Comitato Finanze e Audit e di altri comitati del Consiglio, ma il Consiglio e questi i comitati possono anche riunirsi a porte chiuse senza il direttore esecutivo.

(b) I poteri ei doveri di tutti gli altri Funzionari saranno quelli richiesti dai termini del loro incarico o richiesti dal Consiglio o dal Presidente. Il Consiglio può, di volta in volta e in base alla Legge, variare, aggiungere o limitare i poteri e i doveri di qualsiasi Funzionario.

 

Appuntamento 8.2

I dirigenti della Corporazione saranno nominati con delibera ordinaria del Consiglio nella prima riunione del Consiglio a seguito di una riunione annuale dei membri e in una riunione del Consiglio ogni qualvolta vi sia un posto vacante.

 

8.3 con più uffici

Ad eccezione degli uffici del presidente e dei vicepresidenti, due uffici (2) possono essere ricoperti dalla stessa persona.

 

Termine e rimozione di 8.4

I Dirigenti della Società resteranno in carica dalla data della nomina o dell'elezione fino a quando il precedente dei loro successori non sarà eletto o nominato in loro vece, le loro dimissioni, la loro cessazione di essere un Direttore (se necessario qualifica di nomina) o la loro morte. Ogni Ufficiale sarà soggetto alla rimozione con ordinaria delibera del Consiglio in qualsiasi momento.

 

8.5 Vacancy in Office

Se l'ufficio di qualsiasi funzionario della Società sarà o diventerà vacante, gli Amministratori possono, con delibera ordinaria, nominare una persona per coprire tale posto vacante.

 

9. comitati

 

Comitati ad hoc del consiglio 9.1

(a) Oltre ai comitati previsti dallo Statuto, il Consiglio può di volta in volta nominare uno o più altri comitati e delegare a tali comitati ogni potere del Consiglio, fermo restando il mandato imposto di volta in volta di volta in volta dal Consiglio e dalla normativa applicabile. I membri di tali comitati rimarranno in carica a discrezione del Consiglio. I compiti e il mandato di tali comitati sono determinati dal Consiglio.

(b) Fermo restando lo Statuto e la direzione del Consiglio, ciascuno di tali comitati può formulare un proprio regolamento interno.

(c) Il Consiglio non può delegare l'esercizio dei poteri del Consiglio nel suo complesso a nessuno di tali comitati.

(d) Qualsiasi comitato di questo tipo può essere assistito da consulenti senza diritto di voto (incluso il personale della Corporazione), con la collaborazione del presidente del comitato.

 

Comitati consultivi 9.2

(a) Il Consiglio può di volta in volta nominare uno o più comitati consultivi di membri e / o non membri e / o Amministratori e / o non Amministratori (compresi i comitati non pubblici o anonimi) che riferiranno al Consiglio, fatto salvo il mandato imposto di volta in volta dal Consiglio e dalla legge applicabile. I membri di tale comitato consultivo terranno i loro uffici per il piacere del consiglio. I compiti e il mandato di tali comitati sono determinati dal consiglio di amministrazione.

(b) Fermo restando lo Statuto e la direzione del Consiglio, ciascuno di tali comitati può formulare un proprio regolamento interno.

(c) Il Consiglio non delegherà alcuna delle sue funzioni a nessun comitato consultivo.

(d) Qualsiasi comitato di questo tipo può essere assistito da consulenti senza diritto di voto (incluso il personale della Corporazione), con la collaborazione del Presidente.

 

Regole 9.3 applicabili ai comitati

(a) Le regole della presente sezione si applicano agli eventuali Comitati istituiti dal Consiglio ai sensi degli articoli 9.1 e 9.2, nonché, fermo restando lo Statuto, al Comitato Esecutivo, al Comitato Finanza e Controllo e al Comitato Nomine.

(b) In base allo Statuto, il Consiglio può, di volta in volta, nominare, rimuovere o sostituire qualsiasi membro del comitato o consigliere, riempire qualsiasi posto vacante in tale comitato, o sciogliere o ricostituire tale comitato.

(c) Le riunioni di un comitato possono essere convocate dal presidente del comitato o da due membri (2) del comitato.

(d) Le riunioni di un comitato possono essere tenute presso la sede legale della Società o in qualsiasi altro luogo all'interno o all'esterno del Canada, come stabilito dal Consiglio e può essere tenuto in conformità con le disposizioni della Sezione 7.9.

(e) L'orario e il luogo per lo svolgimento di una riunione di un comitato deve essere dato secondo le modalità previste nella Sezione 10.1 a ciascun membro del comitato non meno di quarantotto (48) ore (e non meno di sette (7) giorni se inviata per posta) prima dell'ora in cui si terrà l'assemblea. L'avviso di convocazione non è necessario se sono presenti tutti i componenti del comitato e nessuno si oppone allo svolgimento dell'adunanza, o se gli assenti hanno rinunciato all'avviso o hanno espresso in altro modo il loro consenso allo svolgimento di tale riunione. L'avviso di un'assemblea aggiornata non è richiesto se l'ora e il luogo dell'assemblea aggiornata sono annunciati durante l'assemblea originale. Fermo restando lo statuto, non è necessario che l'avviso di convocazione specifichi lo scopo o gli argomenti da trattare in assemblea.

(f) La maggioranza del numero dei membri del comitato costituisce un quorum in qualsiasi riunione di quel comitato.

(g) Ciascun membro del comitato è autorizzato a esercitare un voto (1) su qualsiasi voto preso in qualsiasi riunione del comitato. In tutte le riunioni delle commissioni, ogni domanda è decisa a maggioranza dei voti espressi sulla domanda. In caso di parità di voti, il presidente della riunione non deve avere un secondo voto o un voto decisivo e la domanda va persa.

(h) Un comitato conserva i verbali delle sue riunioni e trasmette bozze di copie per l'approvazione e copie delle versioni finali di tali verbali a tutti i membri della commissione dopo la loro approvazione da parte della commissione. Il verbale delle riunioni di un comitato non deve essere disponibile per l'appartenenza generale della Società, ma deve essere reso disponibile in forma sia redazionale sia definitiva a tutti gli Amministratori, ognuno dei quali riceverà una copia di tali verbali.

(i) I membri del Comitato avranno diritto al rimborso del viaggio o di altre spese ragionevolmente sostenute da loro nell'esercizio delle loro funzioni.

 

Comitato esecutivo 9.4

a) Il presidente, il vicepresidente, il segretario e il tesoriere costituiscono insieme un comitato noto come il comitato esecutivo che esercita i poteri del consiglio tra una riunione e l'altra del consiglio di amministrazione, tranne per il fatto che il comitato esecutivo non ha l'autorità di:

(i) sottoporre ai membri qualsiasi domanda o questione che richieda l'approvazione dei membri;

(ii) riempire un posto vacante tra gli Amministratori o nella carica di ragioniere, nominare Amministratori aggiuntivi o nominare o rimuovere membri di eventuali comitati;

(iii) creare, sciogliere o ricostituire qualsiasi comitato del Consiglio;

(iv) rimuovere eventuali consulenti nominati dal Consiglio;

(v) emettere obbligazioni di debito salvo quanto autorizzato dagli Amministratori;

(vi) approvare qualsiasi bilancio di cui alla sottosezione 172 della Legge;

(vii) adottare, modificare o abrogare lo Statuto; o

(viii) stabilire i contributi da versare, o le quote da versare, dai membri ai sensi dell'articolo 30 della legge.

(b) Il Comitato Esecutivo avrà pieno accesso a tutto il personale e l'autorità della Società per consultare consulenti indipendenti senza diritto di voto, inclusa la sola autorità di trattenere e revocare tali consulenti e di approvare le commissioni dei consulenti e altri termini di conservazione soggetti alle indicazioni da il bordo.

 

9.5 Nomination Committee

(a) Il Comitato per le Nomine della Società sarà composto da sei (6) e dodici (12) nominati dal Consiglio.

(b) I membri del comitato per le nomine devono essere selezionati in modo da avere la capacità di valutare le qualifiche dei candidati al consiglio di amministrazione necessarie per garantire che i candidati del comitato per le nomine abbiano le diverse esperienze, competenze e qualifiche professionali necessarie (come, ad esempio, contabilità, diritto, risorse umane, marketing, tecnologia dell'informazione open source, gestione, ecc.) per garantire una rappresentanza equilibrata e una governance efficace, nel rispetto di qualsiasi Politica applicabile. Almeno un terzo dei Membri del Comitato Nomine deve avere una significativa esperienza nel settore non profit.

(c) Un Membro del Comitato per le Nomine sarà nominato per un mandato di tre (3) anni. Qualsiasi successore designato per riempire un posto vacante può essere nominato per un periodo di tre (3) anni.

(d) I membri del Comitato per le nomine saranno nominati e si ritireranno a rotazione. In ogni caso, il ritiro a rotazione deve essere effettuato assicurando che le prime nomine dei membri del comitato per le nomine a seguito della continuazione della società ai sensi della legge siano scaglionate, in modo tale che il più vicino a un terzo matematicamente possibile dei membri del il comitato per le nomine è nominato per un anno, il più vicino possibile a un terzo matematicamente dei membri del comitato per le nomine è nominato per un periodo di due anni e il più vicino possibile per un terzo matematicamente ai membri del Comitato per le Nomine è nominato per un triennio. (e) Alla scadenza del suo mandato e se qualificato, un membro del comitato per le nomine può essere riconfermato per un altro triennio, a condizione che il membro del comitato per le nomine non sia nominato per un mandato che comportare che lui o lei serva per più di sei (6) anni consecutivi in ​​tale veste. Dopo aver scontato sei (6) anni consecutivi, un membro del Comitato per le nomine deve assentarsi dal Comitato per le nomine per tre anni. Ciascun Consigliere è rieleggibile.

(f) In un dato anno (salvo dimissioni), non ci dovrebbe essere più del cinquanta per cento (50%) dei membri del Comitato per le nomine che sono nuovi nel Comitato per le nomine.

(g) Il Consiglio nomina nel Comitato per le nomine solo persone che non fanno parte di un'associazione finanziaria con:

(i) qualsiasi altro Membro del Comitato per le Nomine; o

(ii) un Amministratore (ad eccezione di un Amministratore il cui mandato scadrà alla successiva Elezione degli Amministratori e che non ha diritto ad essere rieletto nel Consiglio o, un Amministratore che abbia irrevocabilmente rinunciato al suo diritto di candidarsi per la rielezione -elezione del Consiglio alla successiva Elezione degli Amministratori (h) Il Comitato per le Nomine:

(i) sollecitare nomi di persone qualificate e disposte a diventare amministratori;

(ii) fornire al Consiglio e ai Membri, ove applicabile, una lista di candidati, dalla quale i Membri eleggeranno i Direttori del Comitato per le Nomine, con l'obiettivo di fornire, se possibile, una lista che contenga almeno una volta e mezza (1.5) tutti i candidati necessari per ricoprire le posizioni disponibili da eleggere da questa lista, ma non più di tre candidati (3) per ciascuno di questi posti vacanti;

(iii) sviluppare e fornire al Consiglio un elenco di competenze, esperienza e criteri di diversità per gli amministratori, necessari per garantire una rappresentanza equilibrata e una governance efficace;

(iv) identificare, intervistare e verificare i riferimenti dei potenziali candidati, come richiesto, per le posizioni vacanti nel Consiglio; e

(v) esercitare di volta in volta altri poteri autorizzati dalla delibera del Consiglio.

(i) La Società fornirà un ragionevole supporto amministrativo al Comitato per le Nomine per assisterlo nello svolgimento delle sue funzioni e fornirà tutta la documentazione pertinente relativa alla composizione del Consiglio, alla missione della Società, ai piani strategici e qualsiasi altra questione rilevante per il mandato del comitato per le nomine.

(j) Il Comitato per le Nomine può formulare un proprio regolamento interno, fermo restando lo Statuto, le Politiche applicabili e/o le indicazioni di volta in volta adottate dal Consiglio.

 

Comitato finanziario e di audit di 9.6

(a) Gli Amministratori nomineranno al loro interno il Tesoriere e almeno due (2) altri Amministratori da costituire come Comitato Finanze e Audit, e il Tesoriere agirà come presidente di tale comitato

(b) Lo scopo del comitato finanziario e di revisione contabile è assistere il consiglio nell'adempimento della sua supervisione delle funzioni finanziarie e di revisione materiali e strategiche della Società. A tal fine, il comitato per le finanze e il controllo:

(i) raccomandare al consiglio di amministrazione misure per garantire la solidità finanziaria della Società e per sviluppare politiche, procedure e tecniche di sana gestione finanziaria;

(ii) raccomandare l'approvazione dei budget, nonché seguirli e l'andamento finanziario della Società in generale; e

(iii) assistere il consiglio nell'adempimento della sua supervisione su:

1. l'integrità del bilancio della Società;

2. l'efficacia del controllo interno sull'informativa finanziaria;

3. le qualifiche e l'indipendenza del dottore commercialista indipendente;

4. lo svolgimento della funzione di revisione interna della Società e di revisore contabile indipendente; e

5. Conformità della società ai requisiti legali e normativi.

(c) Il comitato finanziario e di revisione contabile avrà pieno accesso a tutto il personale della Società e l'autorità di consultare consulenti indipendenti, inclusa l'autorità esclusiva di mantenere e revocare tali consulenti e di approvare gli onorari dei consulenti e altri termini di conservazione soggetti a qualsiasi indicazione del consiglio di amministrazione, ma il comitato finanza e controllo non avrà il potere di nominare il contabile pubblico della Società.

 

10. Avviso

 

Metodo 10.1 per dare avvisi

(a) Qualsiasi comunicazione (termine che include qualsiasi comunicazione o documento) da fornire (termine che include inviato, consegnato o notificato), ai sensi della Legge, dello Statuto, dello Statuto o altrimenti a un membro, Amministratore, Funzionario o membro di un comitato del consiglio o al revisore dei conti deve essere sufficientemente fornito:

(i) se consegnato personalmente alla persona a cui deve essere consegnato o se consegnato all'indirizzo di tale persona come indicato nei registri della Società o in caso di notifica a un Amministratore all'indirizzo più recente come indicato nell'ultimo avviso che è stato inviato dalla Corporation in conformità con la sezione 128 (Avviso degli amministratori) o 134 (Avviso di cambio degli amministratori) della Legge; o

(ii) se spedito a tale persona all'indirizzo di tale persona come indicato nei registri della Società tramite posta ordinaria o aerea prepagata; o

(iii) se inviato tramite corriere a tale persona all'indirizzo di tale persona indicato nei registri della Società; o

(iv) se inviato a tale persona tramite strutture telefoniche, elettroniche o di altra comunicazione all'indirizzo di tale persona a tale scopo, come indicato nei registri della Società; o

(v) se fornito sotto forma di documento elettronico in conformità con la Parte 17 della Legge.

(b) un avviso così consegnato si considera dato quando è stato consegnato personalmente o all'indirizzo registrato come sopra indicato; un avviso così spedito si considera dato quando depositato in un ufficio postale o in una cassetta postale pubblica; un avviso inviato tramite corriere si considera dato il secondo giorno che non è un giorno festivo successivo al giorno in cui il corriere ha ricevuto l'avviso; e un avviso così inviato con qualsiasi mezzo di comunicazione trasmessa o registrata si considera dato quando inviato o consegnato alla società o agenzia di comunicazione appropriata o al suo rappresentante per la spedizione.

(c) Il Segretario può modificare o far cambiare l'indirizzo registrato di qualsiasi membro, Direttore, Funzionario, contabile pubblico o membro di un comitato del Consiglio in conformità con qualsiasi informazione ritenuta attendibile dal Segretario. Di tale comunicazione costituisce prova sufficiente e conclusiva la dichiarazione del Segretario di avvenuta comunicazione ai sensi del presente Statuto.

(d) La firma di qualsiasi Amministratore o Funzionario della Società a qualsiasi avviso o altro documento che deve essere fornito dalla Società può essere scritta, timbrata, dattiloscritta o stampata o parzialmente scritta, timbrata, dattiloscritta, stampata o presentata da mezzi elettronici accettabili.

 

10.2 Invalidità di qualsiasi disposizione del presente Statuto

L'invalidità o l'inapplicabilità di qualsiasi disposizione del presente Statuto non pregiudica la validità o l'applicabilità delle restanti disposizioni del presente Statuto.

 

Omissioni ed errori 10.3

L'omissione accidentale di dare qualsiasi avviso a qualsiasi membro, amministratore, funzionario, membro di un comitato del consiglio di amministrazione o contabile pubblico, o la mancata ricezione di qualsiasi avviso da parte di tale persona se la Società ha fornito avviso in conformità con il By- leggi o qualsiasi errore in qualsiasi avviso che non influisca sulla sua sostanza non invaliderà alcuna azione intrapresa in qualsiasi riunione a cui l'avviso riguardava o altrimenti fondato su tale avviso.

 

Esonero da preavviso 10.4

Qualsiasi membro, direttore, funzionario, membro di un comitato del consiglio di amministrazione o contabile pubblico può rinunciare o azzerare il tempo per qualsiasi comunicazione che deve essere data a tale persona, e tale rinuncia o abridgement, sia dato prima o dopo la riunione o altro evento di cui è richiesto un avviso deve curare qualsiasi inadempienza nel dare o nel tempo di tale avviso, a seconda dei casi. Qualsiasi rinuncia o tale deroga deve essere in forma scritta, ad eccezione di una rinuncia di preavviso di una riunione dei membri o del Consiglio o di un comitato del Consiglio, che può essere data in qualsiasi modo.

 

11. Politiche

Il Consiglio può prescrivere tali Politiche non in contrasto con lo Statuto relative alla gestione e al funzionamento della Società, inclusi gli affari della Società, e altre materie previste dal presente Statuto, come il Consiglio riterrà opportuno.

 

12. Regole dell'Ordine

Le riunioni del Consiglio e dei membri si svolgeranno, fermo restando lo Statuto, in conformità all'ultima edizione del Regolamento di Roberto, a meno che l'osservanza di tali regole d'ordine sia, a discrezione del presidente del riunione, impraticabile date le prescrizioni statutarie.

 

13. Ragioniere pubblico

I membri, con delibera ordinaria ad ogni riunione annuale, nominano un contabile pubblico che resta in carica fino alla successiva riunione annuale successiva. Gli Amministratori possono occupare qualsiasi posto vacante nell'ufficio del commercialista. La remunerazione del contabile pubblico può essere fissata con delibera ordinaria dei membri o, in caso contrario, fissata dal consiglio di amministrazione.

 

14. Modifiche allo Statuto

(a) Fatto salvo quanto previsto dalla Legge e dallo Statuto, il Consiglio può, con delibera ordinaria, emanare, modificare o abrogare qualsiasi Statuto che regoli le attività o gli affari della Società. Tale Statuto, modifica o abrogazione sarà efficace dalla data della delibera degli Amministratori fino alla successiva assemblea dei soci ove potrà essere confermato, respinto o modificato dai soci con delibera ordinaria. Qualora lo Statuto, modifica o abrogazione sia confermato o confermato come modificato dai soci, esso resta efficace nella forma in cui è stato confermato. Lo Statuto, la modifica o l'abrogazione cessano di avere effetto se non è presentato ai soci nella successiva assemblea dei soci o se è respinto dai soci in assemblea.

(b) La presente sezione non si applica allo statuto che richieda una delibera speciale dei soci ai sensi del comma 197, comma 1 (modifica fondamentale) della legge.

 

15. Abrogazione del precedente statuto

Tutti i precedenti statuti della Società saranno abrogati nella loro interezza con l'entrata in vigore del presente Statuto, fatte salve le azioni intraprese da o per conto della Società ai sensi o dall'autorità di tale precedente Statuto. Né l'emanazione del presente Statuto né l'abrogazione del precedente Statuto della Società invalideranno qualsiasi atto passato di qualsiasi Amministratore, Funzionario, membro o altra persona, incluse, senza limitazione, le delibere del Consiglio o dei membri emanate o adottata in forza di un precedente statuto, restando inteso che il presente statuto si esprime solo a partire dalla data di entrata in vigore ed efficacia, senza che ciò influisca in alcun modo su alcuna deliberazione debitamente assunta o atto compiuto, né su alcun diritto esistente , acquisito, costituito, maturato o maturato, ai sensi di qualsiasi precedente Statuto della Società.

 

16. Data effettiva

Il presente Statuto entrerà in vigore ed entrerà in vigore alla data in cui la Società continuerà ai sensi della Legge.

promulgato dal Consiglio in data 3 aprile 2020.

CONFERMATO dai membri il giorno 7 di aprile, 2020.

Indefinito