RSS
Blog LPI

LPIC-1: iproute2 e NetworkManager

5 Febbraio 2019 - di Fabian Thorns

La rielaborazione degli Obiettivi sul networking è uno dei principali cambiamenti nella versione 1 di LPIC-5.0. L'intero argomento 109 degli Obiettivi è dedicato alla connettività del tuo sistema. La nuova struttura divide l'argomento in fondamentali di rete (109.1), configurazione di rete persistente (109.2), risoluzione dei problemi e configurazione di runtime (109.3) e risoluzione dei DNS name (109.4). Diversamente da prima, ogni comando è ora assegnato esclusivamente a uno di questi argomenti, il che facilita la preparazione per l'esame.

L'Obiettivo 109.1 copre i fondamenti dei protocolli internet. Copre indirizzi IP, subnetting e l'importanza di porte TCP e UDP. Sebbene sia stato parte dell'esame in precedenza, assicurati di avere una buona conoscenza di IPv6. Concentrati sugli aspetti più importanti di IPv6, assicurati di aver compreso gli indirizzi e i loro componenti e prova ad applicare le tue conoscenze di subnetting IPv4 a IPv6. Tuttavia, non perderti nelle numerose aggiunte a IPv6. Preparati invece a risolvere gli aspetti menzionati negli Obiettivi utilizzando IPv4 o IPv6.

La configurazione di rete persistente - Persistent network configuration - è al centro l'Obiettivo 109.2. La maggior parte delle distribuzioni Linux desktop usa NetworkManager come strumento di configurazione di rete principale. Probabilmente hai visto uno dei suoi widget sul tuo desktop Linux. Oltre a questi widget, NetworkManager può essere controllato dalla riga di comando utilizzando il programma nmcli o l'interfaccia curses nmtui.

Uno sguardo più da vicino a nmcli fornisce approfondimenti su come NetworkManager struttura la configurazione di rete. Il Fedora Networking Guide fa un ottimo lavoro nello spiegare nmcli. Il Capitolo 2.4 introduce nmcli, compresi alcuni esempi, spiegando come connettersi a una rete e come configurare percorsi statici. Non sottovalutare NetworkManager: è uno strumento flessibile ed è il fulcro di un Obiettivo di peso - XNUMX. Assicurati di esercitarti su come collegarti a una rete ethernet e a una rete Wi-Fi utilizzando NetworkManager dalla riga di comando.

Se vuoi saperne di più su nmcli oltre gli Obiettivi di LPIC-1, consulta il manpage di nmcli (1) e gli esempi nel Wiki ArchLinux.

Oltre a NetworkManager, l'Obiettivo 109.2 include hostnamectl e la conoscenza di systemd-networkd, che abbiamo già trattato la scorsa settimana. L'Obiettivo include anche ifup e ifdown, che fanno parte della tradizionale configurazione di rete di molte distribuzioni.

Sia NetworkManager, ifup e ifdownconfigurano i parametri del tuo sistema Linux. È possibile rivedere o anche, manualmente, creare o modificare queste opzioni. Questo tipo di risoluzione dei problemi e la configurazione di runtime sono coperti l'Obiettivo 109.3.

Storicamente net-utils package forniva comandi come ifconfig e route. Su Linux, iproute2 offre un sostituto moderno per questi strumenti. Dopo oltre un decennio di coesistenza, iproute2 diventa finalmente lo strumento standard per la maggior parte delle distribuzioni. Nella versione 1 di LPIC-5.0, dovresti saper usare iproute2 e alcuni altri nuovi strumenti come ss. I vecchi net-util sono coperti a livello di conoscenza, il che significa che dovresti avere un'idea di base su questi strumenti. Se per te l'argomento è nuovo e hai iniziato da subito a usare iproute2, dovresti cavartela bene. Se ti ritrovi ancora nella comfort zone di net-utils, è ora di passare a iproute2. In Red Hat Cheatsheet IP Command fornisce un ottimo confronto tra i comandi net-utils e iproute2. Ancora una volta, concentrati su ciò che è parte degli Obiettivi di LPIC-1 e sperimenta interfacce, indirizzi (sia IPv4 sia IPv6!) Che percorsi. Se vuoi andare oltre gli Obiettivi LPIC-1, dai un'occhiata alla guida per l'utente di iproute2, che è una raccolta di esempi anche per le attività iproute2 meno comuni.

Infine, L'Obiettivo 109.4 copre gli aspetti client del DNS. La maggior parte di questo Obiettivo non è stata modificata nella versione 5.0. Come abbiamo già visto nel post della scorsa settimana, systemd-resolvd è stato aggiunto a questo Obiettivo. In generale, assicurati di capire non solo come configurare un client DNS, ma anche come configurare come il tuo sistema cerca di risolvere i nomi e come risolvere un nome dal punto di vista del tuo sistema, che potrebbe includere più di un semplice DNS.

Ho già detto e ripetuto che c'è bisogno di fare pratica. Non acquisirai competenza soltanto dalla teoria e dallo studio. Il networking è un argomento particolarmente impegnativo e richiede una reale esperienza pratica. Prova a creare un laboratorio di prova con un paio di macchine virtuali e configura le loro reti in base agli Obiettivi di LPIC-1, sia con IPv4 sia con IPv6, scon NetworkManager e iproute2. Come vedremo la prossima settimana, sarai in grado di sfruttare la tua esperienza di virtualizzazione anche per un altro nuovo argomento di LPIC-1.

Post precedente | Prossimo post

Informazioni su Fabian Thorns:

Fabian Thorns

Fabian Thorns is the Director of Certification Development at Linux Professional Institute, LPI. He is M.Sc. Business Information Systems, a regular speaker at open source events and the author of numerous articles and books. Fabian has been part of the exam development team since 2010. Connect with him on LinkedIn, XING or via email (fthorns at lpi.org).